mercoledì 6 giugno 2007

L'ultimo giorno di scuola

Mi viene in mente solo una cosa, in questo momento: quella frase che il protagonista del film "Notte prima degli esami" dice all'inizio, quando si sente il suono della campanella e tutti gli studenti si fiondano fuori dalle aule.
Ora non me la ricordo esattamente, ma il senso di liberazione che descriveva in quella frase è lo stesso che ho provato oggi. Una sensazione paradisiaca, come a voler dire "Andatevene tutti a fare in culo!!!!"; e in quell'atmosfera di liberazione, l'ultimo sfizio si doveva togliere: scrivere "ADDIO" a caratteri cubitali nel bagno delle ragazze con l'uniposca nero.
L'ultima tragedia, prima della tragedia finale, è andata.
Quella sensazione che si ha solo stando nel corridoio della scuola, mentre aspetti che i tuoi amici escano per salutarti, o magari sei tu che aspetti che loro escano nell'ora successiva, per poter fare per l'ultima volta insieme quei 3 piani di scale che hai tanto odiato (specialmente dopo 7 minuti di salita a pendenza 30%), parlottando di qualche brutto voto o qualche botta di culo, poi giù nella piazzetta dove passavi quei pochi minuti prima di affrontare la giornata scolastica mangiando un cornetto al cioccolato, per sfizio o perché non sei riuscito a far colazione per paura di fare tardi. L'ultima pizzetta, magari anche offerta a qualcuno, giusto per la compagnia, i progetti per l'estate, la speranza di incontrarsi nei 3 mesi che precedono il nuovo anno scolastico, con qualche commento cattivo di chi sta per affrontare l'esame di maturità (me compresa, NdR), e infine l'attesa del pullman che ti riporta a casa, con l'mp3 nelle orecchie e qualche lacrima che trattieni a stento, pensando che, in fondo, è stato un bell'anno, anche se qualche volta credevi di voler buttare tutto all'aria per qualche incomprensione o qualche brutto voto.
Ma la sensazione di libertà dura poco. Appena arrivi a casa e metti a posto i libri dallo zaino, ti rendi conto di quanto devi studiare per affrontare la prova finale, e finisci con lo sperare che arrivi il più tardi possibile perché non hai abbastanza tempo per studiare tutti i programmi di tutte le materie.

Ormai manca poco. La maturità si avvicina.

1 commento:

CometSPK ha detto...

E... cmq... cm ti ho sempre detto... finirà che ti manca... non ci credevo finché non è successo anche a me... un baciotto piccina...